Eventi

Il Docufilm….

Ho assistito alla proiezione del “docufilm” su Segantini: l’ho trovata banale ma ben fatta, senza mordente ma dolce, angosciante ma allegra, incompleta ma sufficiente.
Soprattutto un bel omaggio ad Arco e ai suoi posti. Ma Segantini era altro soprattutto come uomo oltre che un grande pittore. Ma l’avete letta la sua vita? Da “morto di fame” a vent’anni assurge alle alte vette della pittura e che fa? Fugge con l’amore, figlia eccome se figlia, vive da nababbo senza la vile pecunia, muore da solo in montagna. E chi non lo vorrebbe?
Leggetevi Raffaelle Calzini: il romanzo della montagna e scoprirete altri particolari di Giovanni.